Disturbi sessuali

La Sessualità è una delle aree più intime e personali della vita di un individuo in cui possono riversarsi conflitti e difficoltà psicologiche che interferiscono negativamente sulla sfera del piacere. I disturbi sessuali possono essere legati al timore del rifiuto, alle tensioni psicologiche con il proprio partner,  a difficoltà legate all’autostima, all’ansia da prestazione e di un possibile insuccesso in campo sessuale, alla difficoltà a rilassarsi e ad abbandonarsi al piacere,  all’eccessivo stress, alle turbe dell’umore  e alle fissazioni di diverso genere.

DISTURBI DEL DESIDERIO: Calo del desiderio la persona non prende l’iniziativa, ma non è detto che rifiuti i rapporti e non provi piacere. Le cause possono essere fisiche (assunzione di determinati farmaci, malattie croniche, squilibri ormonali), psicologiche (ansia, depressione) o legate a situazioni contingenti della vita quotidiana (stress).  Avversione/mancanza totale del desiderio  sessuale la persona evita qualsiasi contatto a carattere sessuale in quanto fonte di ansia.

DISTURDI DELL’ECCITAZIONE SESSUALE: mancanza di eccitazione nelle donne (e tipiche risposte fisiologiche dell’eccitazione femminile sono assenti o inadeguate) e dell’erezione o impotenza negli uomini

DISTURBI DEL DOLORE SESSUALE: vaginismo (difficoltà della donna ad accettare la penetrazione nonostante la presenza del desiderio) e dispareunia (presente negli uomini e nelle donne e caratterizzata da dolore genitale associato al rapporto sessuale).

DISTURBI DELL’ORGASMO: anorgasmia nelle donne (difficoltà o impossibilità di raggiungere l’orgasmo dopo un’adeguata fase di eccitazione sessuale durante il rapporto o tramite masturbazione) ed eiaculazione precoce oppure ritardata/problematica negli uomini.